Giochiamo il futuro

Domenica 14 novembre 2021 si terrà a Reggio Emilia “Giochiamo il Futuro”, una giornata di gioco, confronto e scambio dedicato ai capi della branca L/C dell’Emilia Romagna. Ci saranno diversi ospiti che, con la loro testimonianza, ci aiuteranno a sognare il futuro dei nostri fratellini e sorelline.

Quale è l’obiettivo?

L’obiettivo principale è quello di concentrarsi sul gioco e su tutte le sue sfaccettature, come elemento principe per guardare al futuro dei Branchi e Cerchi dell’Emilia Romagna. Infatti, dopo aver a lungo osservato il passato, riflettendo su ogni possibile punto di interesse per lo sviluppo di un pensiero educativo, è tempo di ridonare entusiasmo e fiducia a capi e bambini.

Da dove nasce l'idea?

La voglia di stare insieme, di guardare oltre la pandemia e divertirsi è arrivata alla Regione forte e chiara. Gli Incaricati di Zona hanno chiesto di aiutare tutti i Vecchi Lupi e le Coccinelle Anziane a riprendersi da un momento stancante e difficile come quello del covid, che ancora stiamo vivendo. Abbiamo pensato quindi che prima di tutto come educatori dobbiamo ricaricare le nostre pile, trovare stimoli nuovi. Abbiamo nel cuore i due anni passati, ma sappiamo che dietro le nuvole più nere c’è sempre il sole. Quello che vogliamo è guardare insieme quel nuovo sole.

Chi sono gli ospiti?
  • Bruno Tognolini: scrittore e poeta “per bambini e i loro grandi”.
  • Andrea Lucchetta: telecronista sportivo ed ex pallavolista della Nazionale italiana.
  • Gianumberto Accinelli: entomologo e scrittore, trasmette la sua passione per la natura in progetti di econarrazione.
  • Simone Bonetti: docente di informatica presso IAL Emilia Romagna e Game designer.
  • Teatro dell’Orsa con parte dello spettacolo “Saluti dalla Terra”.
  • Francesco Messori: calciatore della Nazionale italiana Amputati.
  • Federico Betti: biologo marino.
  • Annalisa Vandelli: giornalista, fotoreporter e scrittrice.
  • Luca Bedini: videomaker, produttore e regista di documentari per il cinema e la TV
  • Stefano Venturini: Akela d’Italia.
Perché dovrei partecipare?

“E’ novembre, le attività con i Branchi e i Cerchi sono appena iniziate, devo dedicarmi a loro. Perché dovrei partecipare?” Ecco la risposta: “perché ai tuoi fratellini e sorelline vuoi bene!”. Abbiamo deciso di fare questo evento a novembre perché è l’inizio dell’anno e la carica di un incontro con altri amici scout può aiutarci a ripartire dalle relazioni, che tanto ci sono mancate in questo tempo. Conoscere esperti di regia, teatro, natura, insetti, musica, sport può farci aprire l’orizzonte a aiutarci a tirare fuor cose splendide dai fratellini e dalle sorelline che ci sono affidati. Infatti, come educatori e sognatori, dobbiamo essere noi a vederle per poi saper indicare la strada ad altri. Quindi vieni per aprire il cuore al futuro.

Inoltre, da molti, ci arrivano richieste di aiuto per la mancanza di formazione, mancanza di idee, mancanza di stimoli: ecco allora questo è l’evento che fa per te, ripartiamo dall’incontro, dalla condivisione e dal gioco.

Come si svolge la giornata?

Alla mattina ciascuno ascolterà due testimonianze di proprio interesse, ci sarà una giocosa pausa pranzo e nel pomeriggio ci saranno dei laboratori guidati dagli Iabz e da formatori di Branca LC per rileggere le esperienze della mattina e “tradurli” in scoutese. Puntiamo ad avere un modo di pensare, di agire e di riflettere sulla propria vocazione di capo per essere poi al servizio dei fratellini e delle sorelline, in questo ci aiuterà anche l’intervento conclusivo di Stefano Venturini: Akela d’Italia.

Chi può partecipare?

 “Giochiamo il Futuro” è aperto a tutti i capi della Branca LC dell’Emilia Romagna, ma non ci sarà posto per tutti, ci sono solo 300 posti quindi accordatevi si staff o di zona per fare in modo che chi partecipa possa poi riportare l’esperienza ai  gruppi e alle vostre zone. Non è necessario avere una formazione particolare: l’evento è aperto a tirocinanti, chi ha la formazione in itinere e capi brevettati.

Come iscriversi?

Le iscrizioni avverranno tramite Buona Caccia: saranno visibili due eventi e bisognerà scegliere l’evento in base alla Zona di provenienza.

Norme Covid

Sarà necessario esibire il Green pass e ricordarsi di mantenere sempre le normali regole di distanziamento sociale: mascherina obbligatori al chiuso e mantenimento della distanza interpersonale di almeno 1 metro.

No Replies to "Giochiamo il futuro"

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.